Latte vegetale: cosa'è?

Erronemente chiamati latte vegale, possono sono realizzati attraverso legumi, e cereali, le bevande vegetali sono sempre più utilizzati da coloro che intendono eliminare il latte vaccino dalla propria dieta, sia per scelta etica, sia per motivi legati alla salute; oggi il latte vegetale sta diventando un alimento indispensabile nella la nostra dieta.

Con il diffondersi delle intolleranze alimentari, in modo particolare al lattosio, e con l’aumento progressivo delle diete vegetariane e vegane, il latte vegetale viene preferito al classico latte vaccino per svariati motivi. Meno calorico e senza grassi saturi ricco di vitamine e proteine il latte vegetale è divento un ottimo sostituto del classico latte di mucca, in quanto in comune hanno solo il colore..

Latte vegetale ecco quale scegliere

Come sempre l’opzione migliore è quella di variare periodicamente l’utilizzo di qualsiasi alimento ed anche in questo caso, scegliere di alternare le varie tipologie di latte vegetale può essere la migliore soluzione. Alcune di queste bevande vegetali come quella di avena e quella di soia sono particolarmente utili nel combattere e nel ridurre il colesterolo cattivo LDL, mentre il latte di mandorle è particolarmente ricco di vitamina E, la quale contribuisce ad arginare l’azione dei radicali liberi, rallentando l’invecchiamento cellulare.

Latte vegetale ecco come sceglierlo:

Nella scelta della bevanda vegetale è particolarmente importante acquistare dei prodotti provenienti da agricoltura biologica, questo per evitare di introdurre residui di pesticidi e fitofarmaci o di incorrere in prodotti realizzati con organismi geneticamente modificati, inoltre è particolarmente importante verificare che il latte scelto non contenga aggiunte di grassi o sodio.

In una piccola panoramica vogliamo mostrare quali sono le bevande vegetali più utilizzate, e quali sono i principali benefici che apporta il loro consumo.

Il latte di soia è la bevanda vegetale più utilizzata, ottenuta con i fagioli di soia è particolarmente povera di grassi e priva di colesterolo. Generalmente il suo sapore risulta sgradevole e per questo in commercio vengono vendute versioni aromatizzate. Questo latte vegetale è particolarmente ricco di proteine e grassi 3 gr per 100 grammi. E’ bene precisare che i grassi presenti in questa bevanda vegetale sono principalmente polinsaturi, tra cui troviamo i preziosi omega 3. Il latte vegetale di soia è particolarmente ricco di vitamine A, B, ed E il latte di soia è composto da una buona quantità di minerali, tra cui si distingue il ferro.

Il latte di mandorle è sicuramente tra le bevande vegetali più cloriche, ed ha un contenuto importante di grassi polinsaturi. Particolarmente ricco di vitamina E questo latte vegetale ha particolari riscontri e benefici sulla salute dell’appartato cardio vascolare. Inoltre come il latte di soia contiene un buon quantitativo di fibre e minerali.

Il latte di riso è formato principalmente da zuccheri semplici, per questo motivo viene particolarmente utilizzato da chi pratica una intensa attività sportiva. A differenza del latte di mandorle e quello soia ha un apporto ridotto di proteine. Tra tute le tipologie di bevande vegetali il latte di riso è quello meno ricco grassi, che comunque sono composti principalmente da grassi polinsaturi. Questo gustoso latte vegetale in commercio viene reperito con forme addizionate aggiunte di oli, in particolare viene aggiunto l’olio di girasole, ecco che durante l’acquisto di questo latte vegetale è importante bene la sua provenienza e la tabella nutizionale.

Il latte di avena è una valida alternativa al classico latte vaccino. Il suo consumo è particolarmente consigliato a chi soffre di problemi di arteriosclerosi, infatti molti studi rilevano come sia efficace nel ridurre il colesterolo cattivo. Poco calorico quindi adatto ad una dieta ipocalorica ( volta ad un regime dimagrante) il latte di avena è ricco di grassi polinsaturi, contiene vitamina E e acido folico, pertanto è particolarmente consigliato alle donne in gravidanza. Composto principalmente da zuccheri semplici, fornisce immediatamente energia e cosi come il latte di riso ha una quantità ridotta di proteine. In genere in commercio si trovano latte di avena con aggiunte di oli in particolare quello di girasole.

Il latte di cocco viene principalmente utilizzato in cucina per la preparazione di dolci e torte salate. A differenza delle altre bevande vegetali questo latte, non è particolarmente utilizzato come alimento per la colazione anche se in America, e nei paesi orientali è servito al posto del classico latte vaccino. Particolarmente calorico con oltre 230 Kcal per 100 grammi il latte di cocco è una bevanda particolarmente rinfrescante, ed è ricco di fosforo e potassio. E’ particolarmente ricco di zuccheri semplici, vitamine del gruppo B e C oltre a sali minerali. Particolarmente ricco di flavonidi ha un elevato potere antiossidante.

Note sull'autore: Anywaybio

Anywaybio non è solo un e-commerce di prodotti biologici, ma è anche il voler approfondire insieme a tutti voi,  tematiche attauali come lo sport, alimentazione e cosmesi! 

Company

  • Anywaybio di Castaldi Giuseppe
  • Via Peschiera, 4 80075 Forio
  • P.IVA. 08571781213
  • C.F. CSTGPP84P19E329N

I nostri Partner