Semi di sesamo

I semi di sesamo sono i chicchi di una pianta, originaria dell'India e dell'Africa, conosciuta con il nome scientifico di Sesamum Indicum e nota fin dai tempi antichi per le sue proprietà benefiche. 

Semi di sesamo cosa sono:

In natura esistono tre varietà di sesamo, ma la più diffusa è quella bianca, che è meno rara e più facile da reperire.Questa tipologia viene impiegata molto sia nella cosmesi sia nella medicina naturale e nel campo alimentare, mentre quella nera risulta molto più apprezzata in cucina, soprattutto per la preparazione di alcuni tipi di pane. Quella rossa invece, chiamata così per la sua colorazione provocata dal ferro, non è molto popolare in Italia, ma la si può trovare in alcuni piatti della cucina orientale.

Semi di sesamo proprietà

Sono considerati i semi più ricchi di calcio: basti pensare che soltanto in 100 grammi di questi preziosi doni della natura si possono trovare fino ad 800, quando non addirittura 1000, milligrammi di calcio.Per questo motivo possono essere consumati giornalmente per mantenere il controllo della pressione sanguigna e per stimolare la circolazione. Inoltre, alcune ricerche scientifiche effettuate di recente, hanno scoperto che i semi, oltre a migliorare la digestione, sono in grado di contrastare la formazione del cancro al colon a causa dell'elevato contenuto di acido fitico.

Semi di sesamo in cosmetica

L'olio che viene ricavato da questi semi, viene nella cosmesi per la realizzazione di prodotti per la cura della pelle e dei capelli, soprattutto di quelli tendenti a sviluppare la forfora, nonché per la creazione di oli da usare per massaggi rinvigorenti o di rimedi naturali per decongestionare il naso in caso di influenza, febbre o raffreddore.  In generale questi semi vengono miscelati con gli oli essenziali in particolare con l'olio essenziale tea tree, un potente antiffiamatorio. 

Semi di sesamo benefici

Oltre ad essere una fonte preziosa di calcio, apportano numerosi benefici all'organismo.Le donne in menopausa, per esempio, per evitare lo sviluppo dell'osteoporosi o per ridimensionarla, possono assumere tutti i giorni un cucchiaino di olio di semi di sesamo per soddisfare il fabbisogno quotidiano di calcio. Se invece si hanno problemi di stitichezza i semi di sesamo, come anche il loro olio, essendo ricchi di fibre favoriscono il transito regolare a livello dell'intestino e contrastano anche la formazione di vermi. In più gli antiossidanti presenti nei semi, soprattutto la sesamina, contribuiscono a mantenere il fegato in buona salute, mentre il rame, il selenio e lo zinco che si trovano al loro interno frenano la formazione dei radicali liberi. Considerati dei validi sostituti dei prodotti caseari a causa della grande quantità di calcio che contengono, i semi possono essere consumati senza problemi sia dalle persone allergiche al lattosio sia dai vegani e dai vegetariani.

Semi di sesamo nella dieta

Cento grammi di semi di sesamo contengono all'incirca seicento calorie, ma non preoccupatevi in modo eccessivo perché per arrivare a questa quantità dovreste consumare più di cinquecento granelli. Vanno comunque assunti con moderazione in quanto, pur contenendo un'elevata quantità di grassi insaturi, ottimi per mantenere l'organismo in salute, sono piuttosto ipercalorici. Una presenza, sebbene minima, dei semi di sesamo nella dieta è però consigliata perché, oltre ad essere degli integratori naturali molto potenti, racchiudono molte fibre, utili per sgonfiare la pancia e per assorbire il colesterolo e i grassi che si trovano nell'intestino. I semi di sesamo però, oltre alle fibre, contengono anche vitamine e sali minerali, che aiutano a contrastare in modo efficace la stanchezza. Per questo motivo, oltre che prima di praticare un'attività fisica, possono essere consumati come spuntino durante una sessione particolarmente intensa di studio o di lavoro. Inoltre, se tostati e mescolati con un po' di sale fino, possono essere utilizzati come sostituti del sale per insaporire le pietanze, soprattutto quelle a base di verdura o di altri cereali. Tra i prodotti più realizzati con i semi troviamo certamente il pane, infatti questi semini oltre ad essere utilizzati, per migliorare il gusto e il l valore nutrizionle del pane, donano un apsetto particolarmente gradevole da guardare. Infine questi semi possono essere inseiriti negi  L'olio di semi di sesamo invece, oltre ad essere più leggero rispetto all'olio d'oliva e più saporito rispetto all'olio di girasole, può essere utilizzato a crudo per condire piatti a base di verdure e insalate. Oltre ad essere povero di calorie e ricco di nutrienti, l'olio di semi di sesamo contiene anche gli Omega 3, degli acidi grassi che si rivelano preziosi non solo per prevenire e combattere le malattie cardiache, ma anche per contrastare l'acne e altre patologie che affliggono le pelli impure o miste.

Semi di sesamo in gravidanza

Particolarmente ricchi di calcio, sono spesso consigliati dai dietologi e dagli specialisti dell'alimentazione alle donne in dolce attesa in quanto, oltre ad aiutare il corpo a prepararsi al momento del parto, permettono anche uno sviluppo corretto del feto.Tuttavia se il pensiero di consumare i semi di sesamo al naturale non ti attira particolarmente, in commercio esiste una valida alternativa molto golosa e che è anche un po' il peccato di gola dei vegani e dei vegetariani oltre che degli appassionati della cucina medio orientale: la tahin, o tahina. Questa crema, che può essere preparata in pochi minuti a casa o acquistata già pronta nei negozi più forniti, di solito viene usata in cucina per la preparazione di alcuni piatti della tradizione marocchina, come l'hummus, ma racchiude anche tutti quegli acidi grassi necessari alle donne incinte e che aiutano il corpo a formare le cellule, la placenta e il latte materno. Durante il periodo della gestazione, la crema di sesamo può essere consumata due volte al giorno prima dei pasti oppure spalmata sul pane o sciolta in un po' di succo di frutta. La dose consigliata è di due cucchiaini, ma non preoccuparti, la tahina non presenta particolari controindicazioni, pertanto non avere paura di cedere ai peccati di gola.

Note sull'autore: Anywaybio

Anywaybio non è solo un e-commerce di prodotti biologici, ma è anche il voler approfondire insieme a tutti voi,  tematiche attauali come lo sport, alimentazione e cosmesi! 

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo commento prima di essere visibile sarà validato dall'amministratore del sito.

Company

  • Anywaybio di Castaldi Giuseppe
  • Via Peschiera, 4 80075 Forio
  • P.IVA. 08571781213
  • C.F. CSTGPP84P19E329N

I nostri Partner