Cosa sono i probiotici?

I probiotici non sono altro che batteri buoni, già facenti parte della microflora dell'intestino umano, i quali sono in grado di resistere ai sali biliari nonché ai succhi gastrici. Si tratta, nello specifico, di microrganismi contenuti anche in yogurt arricchiti e latti fermentati che apportano notevoli benefici alla salute dell'uomo. Infatti, essi aiutano a mantenere l'equilibrio dell'intestino per il suo corretto funzionamento. Con una flora sana, in effetti, l'organismo non soffrirà di disturbi legati a pesantezza e gonfiore e, in più, vedrà rafforzato il sistema immunitario in modo da prevenire diverse patologie ed aggressioni esterni. Alla luce di quanto esposto, dunque, si capirà bene l'importanza di assumere probiotici con l'alimentazione specialmente mediante degli appositi integratori. Ovviamente, essi dovrebbero sempre essere assunti nelle quantità adeguate.

Probiotici: a che cosa servono e perché sono importanti?

L'intestino, si sa, è l'organo avente il compito di elaborare e trasformare il cibo che si introduce nell'organismo e, pertanto, risulta essere il principale responsabile dell'assimilazione delle sostanze nutritive necessarie. Inoltre, bisogna sottolineare come una corretta digestione sia di fondamentale importanza non solo per quanto riguarda il fisico, ma anche per quanto concerne la mente. Se gli alimenti, infatti, vengono digeriti con facilità allora essi saranno trasformati in maniera altrettanto semplice e veloce: in questo modo, non sosteranno per troppo tempo dando luogo alla formazione di batteri potenzialmente dannosi, scorie e muffe. Alla luce di ciò, si può certamente affermare come i probiotici possano essere molto utili da introdurre nella quotidianità. Nello specifico, questi ultimi non fanno altro che dare sostegno ai batteri che garantiscono il corretto funzionamento dell'intestino.

Gli effetti dei probiotici naturali:

In natura, è possibile trovare i probiotici in alcuni cibi e, nello specifico, in quelli fermentati, i quali sono quelli lasciati invecchiare per settimane o giorni subendo una specie di predigestione che li rende più facilmente assimilabili dal corpo umano. Uno dei ceppi dalle ottime proprietà è rappresentato da quello dei Lactobacillus: essi hanno la funzione di rilasciare acido lattico nel corso della fermentazione. Per questo motivo, è consigliabile consumare ricotta, yogurt, crauti e cetriolini fermentati.

Dal momento che l'ecosistema dell'intestino costituisce la principale barriera dell'organismo contro le infezioni, una flora batterica sana può seriamente andare a rappresentare un ostacolo nei confronti di un eventuale attacco da parte di batteri patogeni. L'attività di questa, nello specifico, è utile soprattutto per mantenersi in equilibrio: a tal fine, un aiuto rilevante proviene anche dai probiotici. Volendo analizzare gli effetti positivi di questi ultimi sull'organismo, si può menzionare:

  • la normalizzazione della permeabilità intestinale;
  • l'incremento dei meccanismi di difesa;
  • il rinforzo della barriera mucosa non immunologica;
  • il contributo all'eliminazione dei patogeni;
  • il bilanciamento della microflora intestinale.

Dunque, è importante evidenziare come la presenza dei probiotici nell'intestino umano sia utile per creare colonie permanenti.

La dieta probiotica?

Ad oggi, si ricorre alla dieta probiotica al fine di risolvere problemi intestinali e trattare infezioni batteriche. Infatti, i probiotici vanno a svolgere un'importante funzione per il ripristino degli organismi benefici dell'intestino, i quali rilevano per il compito di eliminare gli agenti patogeni. Migliorando significativamente la flora intestinale, essi si sono rivelati efficaci per la prevenzione di diverse patologie. Essi, in più, stimolano l'attività batterica nel colon: così facendo, acido lattico, batteri e lieviti si coordinano per stimolare la digestione di carboidrati e zuccheri, mantenendo anche il PH dell'intestino. Tuttavia, è importante ricordare come i probiotici debbano essere:

  • vitali e attivi;
  • sicuri per la salute dell'uomo;
  • moltiplicarsi e persistere.

Inoltre, è bene ricordare come vi siano ben 2 tipologie di microbi nei cibi probiotici, cioè:

  • i bifidobatteri, i quali proteggono le pareti intestinali producendo acidi utili per l'equilibrio del PH e aiutando la produzione di vitamina B così da scongiurare l'assorbimento di nitrati tossici;
  • i lactobacillus acidophilus che consentono il corretto assorbimento dei nutrienti nell'intestino tenue. Infatti, essi creano un ambiente ostile per l'attecchimento di infezioni che interessano il tratto urinario e patologie come la salmonella.

Gli alimenti probiotici più comuni, come si avrà già avuto modo di capire, risultano essere il latte e i suoi derivati. I latticini ricchi di batteri vivi fermentati sono i formaggi a pasta molle, alcuni yogurt, il kefir e la ricotta. A questi si aggiungono i prodotti fermentati a base di soia come, ad esempio, il tempeh, il tofu, miso, i crauti, le bevande alcoliche (vino e birra), il pane a lievitazione naturale. Più precisamente:

  • il tofu è un alimento vegetale derivato cagliato della soia;
  • i crauti, contorno tipico delle pietanze tedesche, vengono prodotti sottoponendo il cavolo ad un procedimento di fermentazione lattica;
  • il miso, il quale non è altro che una pasta fermentata ottenuta dalla soia aggiungendo sale marino ed acqua;
  • il tempeh, di origine indonesiana, risulta essere ricco di proteine vegetale e di vitamina B12, oltre che altamente digeribile.

I benefici dei probiotici: i principali alleati della salute

I probiotici producono effetti benefici per l'intestino limitando la proliferazione di batteri nocivi. Essi, nello specifico, ristabiliscono l'equilibrio della flora batterica aiutando lorganismo a potenziare la propria capacità di difendersi dalle malattie soprattutto nel corso del periodo invernale. Vengono, dunque, rafforzate le difese immunitarie e, allo stesso tempo, si riducono i livelli di colesterolo e si riduce la comparsa di allergie alimentari (come, ad esempio, quella dell'intolleranza al lattosio). Il ripristino della flora batterica intestinale, inoltre, svolge un importante ruolo nel caso di malattie infiammatorie, come il morbo di Crohn. Infine, ulteriori benefici concernono la prevenzione del tumore al colon, oltre che le infezioni delle vie urinarie e stitichezza.

Note sull'autore: Anywaybio

Anywaybio non è solo un e-commerce di prodotti biologici, ma è anche il voler approfondire insieme a tutti voi,  tematiche attauali come lo sport, alimentazione e cosmesi! 

Tutte le informazioni presenti su Anywaybio.com hanno solo ed esclusivamente uno scopo puramente informativo. In nessun caso Anywaybio vuole sostituirsi alla visita specialista, anzi ne promuove e ne consiglia sempre una. L’utilizzo di tutte le informazioni presenti su Anywaybio, è sotto la responsabilità ed il controllo unico dell’utente. Il sito non è responsabile del contenuto e delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali Anywaybio.com può rimandare attraverso un link.

Company

  • Anywaybio di Castaldi Giuseppe
  • Via Peschiera, 4 80075 Forio
  • P.IVA. 08571781213
  • C.F. CSTGPP84P19E329N

I nostri Partner

About

  • Newsletter
  • Spedizioni Tempi e Costi
  • Chi Siamo
  • Informativa privacy
  • Termini di contratto
  • Privacy Policy
  • Cookie Policy
  • Catalogo