Vitamina A a cosa serve e in quali alimenti si trova?

Conosciuta con il nome di retinolo, la vitamina A è una vitamina liposolubile, ovvero è una di quelle vitamine che può essere accumulata nel fegato e non è dunque necessario assumerla con regolarità, attraverso l'alimentazione. Il nostro organismo è in grado di conservarle e rilasciarle in piccole dosi quando lo ritiene necessario. Se sei curioso di conoscere dove si trova la vitamina A e in quali alimenti è contenuta continua a leggere il nostro articolo, proveremo a spiegarti tutto  che occorre e a comprendere a cosa serve la vitamina A !

Vitamina A: a cosa serve?

Se fin ora ti sei chiesto inutilmente a cosa serve la vitamina  abbiamo provato ad elencarti alcune delle funzioni principali di questa vitamina liposolubile:

La vitamina a per la vista!

Il retinolo produce una sostanza chiamata retinaldeide, una sostanza fondamentale per la corretta salute del sistema oculare. La retinaldeide è il responsabile della formazione della rodopsina, una proteina di membrana, situata nelle cellule della retina. Essa è responsabile della generazione e dell'impulso a seguito dell'assorbimento di fotoni luminosi! 

Gli effetti benefici della vitamina A sul sistema immunitario

Il retinolo o vitamina A è fondamentale per accrescere le difese immunitarie. Basta pensare che il 10% dei bambini, che hanno una forte carenza di vitamina A possono morire per malattie infettive!

Il ruolo della vitamina A nel sistema nervoso:

Una delle forme presenti in natura della vitamina A è l'acido retinoico. Quest'acido è in grado di svolgere diverse funzioni nello sviluppo del sistema nervoso centrale, e la sua alterazione può provocare diverse anomalie. L'uomo utilizza principalmente l'acido retinoico per l'acquisizione della memoria e per la formazione delle relazioni.

I benefici del retinolo sui capelli e sulla pelle:

Non sai che la vitamina A svolge un ruolo fondamentale per il benessere dei capelli e della pelle? La carenza di retinolo è in grado di provocare capelli secchi, in grado di spezzarsi facilmente, e spesso è la causa scatenante della forfora. In dermatologia la vitamina A è utilizzata da tempo, per combattere l'acne!

Gli effetti della vitamina A sul metabolismo:

Diversi studi sembrano dimostrare come la vitamina A sia fondamentale anche nella regolazione del metabolismo di carboidrati proteine e lipidi. Gli studi condotti fin ora portano gli scienziati a pensare che il ruolo della vitamina A è legato alla capacità dell'acido retinoico di venir trasportato dal citoplasma al nucleo cellulare e di poter cosi controllare l'espressione di vari geni!

Gli effetti della Vitamina A sul feto

La vitamina A è fondamentale sia per la fertilità (maschile e femminile), sia per lo sviluppo embrionale.

Vitamina A come assumerla?

In quali alimenti è presente maggiormente la vitamina A? Il retinolo è presente soprattutto negli alimenti di origine animale, ed in più piccola percentuale nei cibi di origine vegetale. Il retinolo negli alimenti di origine animale è presente soprattutto nei derivati, come il burro il formaggio e le uova, ed è presente in alcune tipologie di pesce come il tonno e l'anguilla di mare. Ad eccezione del anguilla e del tonno (ricco di metalli pesanti) i cibi ricchi di vitamina A di origine animale come latticini e formaggi sono una fonte importante di grassi saturi, per questo è bene prestare attenzione nelle quantità ingerite!

Fortunatamente la vitamina A è reperibile anche in alimenti di origine vegetale. Di fatto nei cibi vegetali è presente un precursore della vitamina A, ovvero i carotenoidi.

I carotenoidi sono presenti nella frutta e nella verdura, specialmente in quelle di colore rosso/arancione. Le albicocche, le pesche, la papaia, i peperoni, le carote ed i peperoni, le angurie e i frutti di bosco ne sono particolarmente ricchi. I carotenoidi oltre ad essere presenti nella frutta, sono contenuti anche nelle verdure, in particolare in quelli a foglia verde e larga. Spinaci, broccoli, rucola e prezzemolo sono le verdure che contengono un maggior quantitativo di vitamina A.

Una caratteristica fondamentale del retinolo è quello di essere sensibile al calore, di conseguenza dove è possibile è preferibile consumare la frutta e la verdura nella loro forma fresca. Le alte temperatura fanno si che i cibi indicati perdano del tutto o in parte la quantità di vitamina A presente in esso. Se non possibile consumare questi alimenti ricchi di vitamina A nella loro forma cruda, puoi optare per una cottura più breve o vapore!

Quando attraverso l'alimentazione non si riescono a soddisfare il proprio fabbisogno di vitamina A da assumere, si può ricorrere sotto espresso parere del medico, degli integratori di vitamina A. In genere gli integratori di vitamina A, sono consigliati alle donne in dolce attesa, e nella maggior parte dei casi sono degli integratori multi-vitaminici in capsule effervescenti. In alcuni casi sono venduti in farmacia anche sotto sotto forma di compresse o nella loro forma liquida.

Prima di ricorrere all'utilizzo di integratori di vitamina A è bene conoscere la dose giornaliera raccomandata, ed effettuare delle semplici analisi per comprendere la quantità di retinolo presente nel nostro organismo. Generalmente in una persona adulta la dose raccomandata è di 0.6 - 0.7 mg al die, con un leggero aumento fino a 0.95 in caso di gravidanza o allattamento. Assumere degli integratori di vitamina A, quando quest'ultima non è effettivamente necessaria può essere controproducente. Infatti è bene ricordare che la vitamina A è una vitamina liposolubile, e che quindi ha la capacità di accumularsi nell'organismo. Un eccesso di vitamina A presente nel sangue può provocare delle severe intossicazioni!

Carenza di vitamina A:

Sebbene il retinolo può essere immagazzinato nel nostro corpo, esistono delle condizioni in cui il nostro organismo si ritrova di fronte ad una carenza di vitamina A. Una condizione di avitaminosi da vitamina A spesso è da associare, non tanto ad una poco equilibrata, ma bensì a condizioni patologiche del nostro organismo che limitano l'assorbimento.

Quando il nostro organismo si trova a fronteggiare contro una carenza di vitamina A, spesso il nostro corpo si trova a fronteggiare sintomi aspecifici, ovvero dei sintomi che sono frequenti in diverse condizioni di salute.

Carenza vitamina A sintomi:

I sintomi maggiormente riscontrabili a causa di una carenza di vitamina A sono riscontrabili maggiormente riscontrabili durante le ore notturne. Secchezza oculare e ritardo nell'adattarsi agli stimoli luminosi sono tra le cause più riscontrate nelle persone che soffrono di vitamina A bassa. Altre conseguenze possono riscontrarsi in piccoli disturbi come orzaiolo e congiuntiviti.

Una carenza di vitamina A non colpisce soltanto tutte quelle malattie riservate agli occhi, ma possono interessare tutto l'organismo in particolare la pelle. Le persone che soffrono di vitamina A bassa, possono avere facilmente delle desquamazioni cutanee e rush cutanei Inoltre la causa di capelli secchi e poco lucenti, unghie deboli ed ossa fragili.

Il ruolo che svolge la vitamina A sul sistema immunitario, fa si che le persone con avitaminosi di vitamina A, sono particolarmente predisposte a contrarre stati di infezioni corporee, raffreddori ed infezioni come la candida.

Quando una carenza di vitamina A colpisce i bambini o gli adolescenti, possono verificarsi dei deficit che impediscono il coretto sviluppo corporeo.

Eccesso di vitamina A:

Quando si utilizzano degli integratori di vitamina A, specialmente se non seguiti da medico specializzato, si può incorrere ad un eccesso di vitamina A, che può provocare delle vere è proprie intossicazioni. Di solito un eccesso di vitamina A avviene quando sono assunti oltre i 300 mg al giorno di vitamina. I sintomi più comuni provocati da un sovradosaggio di vitamina A sono: nausea, vomito, emicrania e disturbi visivi. Fortunatamente questi disturbi tendono a scomparire rapidamente nel giro di qualche giorno, anche se è sempre opportuno parlarne con il proprio medico curante.

Una condizione particolarmente più grave, si ha quando si ha un'intossicazione di vitamina A cronica. Dosi elevate di retinolo, continuate nel tempo possono provocare la perdita dei capelli, anemia, dolori muscolari e sintomi neurologici. Inoltre un eccessivo uso d carotenoidi può alterare il normale colorito della pelle che può assumere un aspetto giallastro o peggio verso l'arancione. In una condizione di sospetta intossicazione di vitamina A è fondamentale rivolgersi ad un medico specialista.

Note sull'autore: Anywaybio

Anywaybio non è solo un e-commerce di prodotti biologici, ma è anche il voler approfondire insieme a tutti voi,  tematiche attauali come lo sport, alimentazione e cosmesi! 

Tutte le informazioni presenti su Anywaybio.com hanno solo ed esclusivamente uno scopo puramente informativo. In nessun caso Anywaybio vuole sostituirsi alla visita specialista, anzi ne promuove e ne consiglia sempre una. L’utilizzo di tutte le informazioni presenti su Anywaybio, è sotto la responsabilità ed il controllo unico dell’utente. Il sito non è responsabile del contenuto e delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali Anywaybio.com può rimandare attraverso un link.

Company

  • Anywaybio di Castaldi Giuseppe
  • Via Peschiera, 4 80075 Forio
  • P.IVA. 08571781213
  • C.F. CSTGPP84P19E329N

I nostri Partner

About

  • Newsletter
  • Spedizioni Tempi e Costi
  • Chi Siamo
  • Informativa privacy
  • Termini di contratto
  • Privacy Policy
  • Cookie Policy
  • Catalogo