Vitamina E a cosa serve?

Seguire una corretta alimentazione, equivale a fornire al nostro organismo l'insieme dei macro e micro nutrienti, nutrienti che si rendono indispensabili per il corretto funzionamento del nostro organismo. Tra i nutrienti di cui il nostro organismo necessita, ricopre un ruolo fondamentale la vitamina E. Pertanto proveremo a spiegare a cosa serve la vitamina E, e quali sono gli alimenti in cui è contenuta. Inoltre ti indicheremo quali sono i rimedi da porre in caso di una sua carenza.

Vitamina E a cosa serve:

E' bene precisare sin da subito che la vitamina E appartiene al gruppo delle vitamine liposolubili. Ciò significa che si tratta di una vitamina in grado di sciogliersi all'interno dei grassi, e che il nostro corpo è in grado di accumulare sotto forma di riserva. Presente in natura in otto forme, la più importante è l'alfa-tocoferolo.

Conosciuta per le sue eccellenti proprietà antiossidante, la vitamina E inibisce l'azione dei radicali liberi e di conseguenza è in grado di contrastare l' invecchiamento precoce.

A confermare le eccellenti proprietà antiossidanti della vitamina E, quest'ultima viene costantemente nell'industria cosmetica per realizzare i prodotti antirughe.

Gli eccellenti benefici garantiti dalla vitamina E non si esauriscono ai soli effetti antiossidanti. Il consumo regolare di alimenti che la contengono,  permette di migliorare le difese del sistema immunitario, ed è in grado di regolare il sistema nervoso.  Protegge l'organismo da alcune tipologie di tumore e favorisce il mantenimento ottimale della vista. Una importantissimafunzione della vitamina E, e che permette di migliorare la circolazione sanguigna e di regolare i livelli di insulina presenti nel sangue; infine la vitamina E svolge un'ottima azione protettiva della pelle, proteggendola dall'esposizione ai raggi UV.

Alimenti con vitamina E:

Una sana alimentazione dovrebbe garantire il fabbisogno giornaliero di vitamina E. Tra le fonti alimentari che contengono maggiori quantitativi di vitamina E, spiccano gli oli vegetali. In particolare, l'olio di girasole, di germe di grano, di oliva, il grano e la frutta secca. La frutta secca che contiene il maggior quantitativo di vitamina E sono le mandorle ed i pinoli.

  • mandorle;
  • nocciole;
  • semi di girasole;
  • uova;
  • cereali integrali;
  • broccoli;
  • castagne
  • pomodori;
  • asparagi;
  • ceci.

Nonostante che alcuni alimenti contengano un discreto quantitativo di vitamina E, un aspetto essenziale da considerare riguarda la cottura dei cibi. Trattandosi di una vitamina liposolubile, la cottura ad alte temperature tende a disperderla, cosi come una esposizione eccessiva ai raggi solari. Inoltre per migliorare l'assorbimento e la metabolizzazione di quest'ultima, è bene associarla al consumo di grassi buoni, come l'olio extravergine di oliva.

Cibi che contengono vitamina e in alte quantità:

L'olio di germe di grano, uno degli alimenti che presenta una maggiore percentuale di  vitamina E. Il solo di 1 cucchiaio è in grado di fornire il quantitativo necessario per superare la dose giornaliera di vitamina E consigliata. Inoltre l'olio di germe di grano è da considerarsi un eccellente portatore di grassi buoni, facilitando cosi l'assunzione di vitamina E da parte di altri alimenti.

Il consumo regolare di semi di girasole, utilissimi per il condimento delle insalate, è in grado di garantire un eccellente apporto di vitamina E. 100 grammi di semi girasole garantiscono il 66% dell'apporto giornaliero consigliato di vitamina E, inoltre cosi come per l'olio di germe di grano, anche i semi di girasole contengono elevate quantità di grassi buoni, che favoriscono una rapida assimilazione della vitamina. 

Carenza di vitamina E

Soddisfare il proprio fabbisogno giornaliero di vitamina E, è possibile attraverso una alimentazione sana ed equilibrata. A volte però l'alimentazione seguita può risultare alquanto precaria, per cui non è raro che l'organismo si ritrovi dinnanzi ad una carenza di vitamine e sali minerali. Quando l'organismo viene a trovarsi dinnanzi ad una carenza di vitamina E si possono manifestare diverse sintomatologie. Le più comuni sono senso di stanchezza, debolezza e difficoltà di concentrazione. Pur considerando che l'alimentazione, dovrebbe essere facilmente in grado di garantire il corretto apporto di vitamina E, in commercio esistono diversi integratori, che prescritti dal proprio medico aiutano a fornire all'organismo le sostanze di cui necessita.

Note sull'autore: Anywaybio

Anywaybio non è solo un e-commerce di prodotti biologici, ma è anche il voler approfondire insieme a tutti voi,  tematiche attauali come lo sport, alimentazione e cosmesi! 

Tutte le informazioni presenti su Anywaybio.com hanno solo ed esclusivamente uno scopo puramente informativo. In nessun caso Anywaybio vuole sostituirsi alla visita specialista, anzi ne promuove e ne consiglia sempre una. L’utilizzo di tutte le informazioni presenti su Anywaybio, è sotto la responsabilità ed il controllo unico dell’utente. Il sito non è responsabile del contenuto e delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali Anywaybio.com può rimandare attraverso un link.

Company

  • Anywaybio di Castaldi Giuseppe
  • Via Peschiera, 4 80075 Forio
  • P.IVA. 08571781213
  • C.F. CSTGPP84P19E329N

I nostri Partner

About

  • Newsletter
  • Spedizioni Tempi e Costi
  • Chi Siamo
  • Informativa privacy
  • Termini di contratto
  • Privacy Policy
  • Cookie Policy
  • Catalogo