Come combattere la stitichezza?

La stitichezza costituisce un fastidio che si caratterizza per una difficoltà legata all'evacuazione delle feci. Quest'ultima, nei casi più gravi, apparirà tanto insufficiente quanto poco frequente. Si parlerà difatti di stitichezza nel momento in cui, fra un'evacuazione e l'altra, sarà trascorso un arco temporale non inferiore ai tre giorni. Diversamente da quello che per errore potresti credere, diversi ma legati tra loro possono essere gli elementi scatenanti. Per quello che riguarda la sfera prettamente emotiva, il fastidio andrebbe ricollegato alla propensione, da parte del soggetto che ne è affetto, a trattenere a sè ogni genere di emozione, sia positiva che negativa. Ad influire negativamente sul suo decorso vi sono ovviamente altri elementi. Patologia tra i cui sintomi va compresa la stipsi è l'ipotiroidismo, derivante da un'attività non ottimale della ghiandola tiroidea. Molto meno frequente, ma comunque da tenere in debita considerazione, è l'assunzione esagerata e talvolta superflua di farmaci. Tra le forme più diffuse di stipsi vi è quella idiopatica. Essa scaturisce da un colon il quale, nell'impossibilità di facilitare lo scorrimento attraverso l'intestino delle feci, ne rende ancor più lenta quella che dovrebbe essere l'ottimale evacuazione.

Rimedi naturali contro la stitichezza? Più frutta e vegetali!

Piuttosto frequente è l'abitudine, da parte di tanti, di combattere la stitichezza semplicemente assumendo pastiglie che spesso e volentieri non riescono a mantenere le promesse di coloro i quali le hanno commercializzate. Se intendi fronteggiare la stipsi in questa maniera, quel che devi sapere è che non stai percorrendo la giusta strada. Optando infatti per tale soluzione, non faresti altro che forzare l'evacuazione della materia fecale, intervenendo sui sintomi senza tuttavia riuscire a trovare una soluzione che possa definirsi definitiva. In altre parole, ciò che riusciresti a combattere sarebbero solo e soltanto i sintomi della stipsi. Tre sono le categorie all'interno delle quali è possibile andare a comprendere i lassativi. Vi sono infatti quelli che agiscono in maniera meccanica, quelli che invece incrementano il quantitativo di feci da espellere e quelli che infine agiscono osmoticamente.

I cibi lassativi ecco quali sono i migliori

Detto questo, dove trovare allora tutto quel che ti necessita? Gli ortaggi, rappresentano una fonte tutt'altro che esauribile di rimedi tanto naturali quanto tuttavia efficaci. Sarà bene precisare che cosa buona e giusta è variare trasversalmente quelle che sono le tue abitudini in materia di alimentazione, pertanto è preferibile l'aiuto di una figura professionale competente come il dietologo o il nutrizionista. Tra gli alimenti che bisognerà assolutamente depennare dalla lista della cose da assumere vi sono senza ombra di dubbio alcuna i fritti, gustosi ma nulla affatto salutari. Ciò non vuol dire che dovrai completamente rinunciare all'aperitivo pomeridiano in compagnia degli amici. Bisognerà semplicemente andare a sostituire patatine e pizza con alimenti, come ad esempio un succo di kiwi, certamente più salutari. Da evitare per quanto possibile sarebbero sia le bevande gassate che quelle alcoliche. Durante la giornata, bisognerà ritagliarsi un paio di intervalli in occasione dei quali cibarsi di vegetali, possibilmente cotti alla griglia. La carne, quando possibile, andrebbe sostituita col pesce, ricca di nutrienti la cui azione andrebbe a riequilibrare la cosiddetta flora intestinale. Fra tutti i condimenti selezionabili, la tua scelta dovrà ricadere sull'olio extravergine, noto per le sue proprietà lubrificanti. Se è vero che una mela al giorno toglie il medico di torno, è altrettanto vero che anche in questo caso sarà bene che tu prenda alla lettera questo detto. Si, perché la mela è un frutto le cui proprietà, nel combattere la stitichezza, funzionano a meraviglia. Se gustata cruda, essa ti aiuterà anche a migliorare il processo digestivo. Contro la stitichezza, tuttavia, è la mela cotta ad assicurare i risultati maggiori.

Medesimo discorso andrebbe fatto a proposito della cipolla considerato un vero è proprio cibo lassativo. In tal caso, dovrai tuttavia mangiarla in compagnia di altri alimenti. Tra questi, non bisognerà includere le uova, note per le loro proprietà astringenti. Al inizio dell'estate nella tua dieta può essere introdotta la nespola, un frutto, che se stitico ti aiuterà e non poco. La loro esteriorità appare molto poco godibile. Esse, però, fanno dell'efficacia e della concretezza il loro punto forte. Se non hai voglia di mangiarle in purezza, avrai la possibilità di comporre, insieme ad altri frutti, una tanto buona quanto colorata macedonia.

Tra i frutti universalmente riconosciuti per le loto proprietà lassative vi sono, ovviamente, il kiwi e la prugna. La loro versatilità ti darà modo di gustarli all'interno di differenti preparazioni. Se ami sperimentare, potrai avvolgere sia l'uno che l'altro con una fetta non troppo spessa di prosciutto crudo. Virando sulla prugna secca, potrai tenerla in acqua calda, dando così vita ad un infuso graziose al quale otterrai dei benefici tastabili con mano. Per quel che concerne il kiwi, il consiglio è quello di cibartene nelle ore mattutine, meglio ancora se in compagnia altri alimenti lassativi. Così facendo, non permetterai ai suoi semi di insinuarsi nelle anse che compongono le pareti intestinali. In alternativa, anche una pera cotta sortirebbe gli stessi effetti benefici.

Tra i diversi tipi insalte, indubbiamente la lattuga è da considerarsi un alimento lassativo. Nonostante possa caratterizzarsi per un tasso calorico risibile, il buon apporto di fibre costituisce una vera e propria manna dal cielo per chi, come te, contro la stitichezza le ha ormai provate tutte.

In ultimo, non in ordine di importanza, c'è l'acqua. Bere abbastanza acqua durate tutto l'arco della giornata permetterà di rendere meno dure feci le quali verranno così evacuate con una maggiore facilità. Opportuno è precisare che bere almeno 2 litri di acqua al giorno inficia positivamente sul benessere generale. Se bevi abbastanza, a risentirne sarà anche la tua mente.

Note sull'autore: Anywaybio

Anywaybio non è solo un e-commerce di prodotti biologici, ma è anche il voler approfondire insieme a tutti voi,  tematiche attauali come lo sport, alimentazione e cosmesi! 

Tutte le informazioni presenti su Anywaybio.com hanno solo ed esclusivamente uno scopo puramente informativo. In nessun caso Anywaybio vuole sostituirsi alla visita specialista, anzi ne promuove e ne consiglia sempre una. L’utilizzo di tutte le informazioni presenti su Anywaybio, è sotto la responsabilità ed il controllo unico dell’utente. Il sito non è responsabile del contenuto e delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali Anywaybio.com può rimandare attraverso un link.

Company

  • Anywaybio di Castaldi Giuseppe
  • Via Peschiera, 4 80075 Forio
  • P.IVA. 08571781213
  • C.F. CSTGPP84P19E329N

I nostri Partner

About

  • Newsletter
  • Spedizioni Tempi e Costi
  • Chi Siamo
  • Informativa privacy
  • Termini di contratto
  • Privacy Policy
  • Cookie Policy
  • Catalogo