Togliere i tatuaggi che non piacciono più!

Le persone decidono di tatuarsi per diverse ragioni. Molti lo fanno perché fa parte della propria cultura dipingere il proprio corpo, altri perché vogliono comunicare qualcosa attraverso le figurazioni, altri ancora perché amano semplicemente essere alla moda.

Tuttavia, molti sono i motivi che spingono le persone anche a voler togliere un tatuaggio. Sebbene siano per la maggior parte permanenti, la buona notizia è che i tattoo possono essere rimossi, sebbene il processo potrebbe non essere semplicissimo. Allora diamo un'occhiata ai modi con cui ci si può fare rimuovere un tatuaggio indesiderato, i tempi ed i costi di rimozione.

Quali sono le principali tecniche di rimozione?

La rimozione di un tatuaggio è un processo complesso, che si avvale di diverse tecniche. Le procedure più comunemente utilizzate sono la chirurgia laser, la rimozione chirurgica e la dermoabrasione

L'inchiostro che viene utilizzato nella realizzazione del tatuaggio viene posizionato sotto lo strato superiore della pelle. Ciò rende la rimozione più complicata e costosa rispetto all'applicazione del tattoo stesso. La cosa più importante da fare è consultare uno specialista, il quale illustrerà e renderà comprensibili le diverse opzioni di rimozione. Risulta assai importante scegliere il metodo più efficace per il tatuaggio che si vuole eliminare. Ad esempio, alcuni inchiostri usati per la realizzazione dei tatuaggi sono più sensibili al trattamento laser rispetto ad altri tipi.

Allo stesso modo, i tatuaggi di dimensioni più piccoli potrebbero essere eliminati più semplicemente attraverso la rimozione chirurgica, mentre altri sono troppo grandi per essere rimossi con un bisturi e necessitano di lunghe sedute di laser. In ogni caso, non bisogna mai tentare di rimuovere il tatuaggio da soli. Le creme fai da te per la rimozione dei tatuaggi e altri trattamenti fatti in casa, non sono né efficaci né sicuri, al contrario possono causare irritazioni alla pelle o altre reazioni più o meno gravi.

Rimuovere un tatuaggio attraverso le tecniche laser con la tecnica laser Q-Switched

I tatuaggi vengono rimossi deteriorando i colori dei pigmenti con un raggio di luce ad alta intensità. Il pigmento nero del tatuaggio assorbe tutte le lunghezze d'onda del laser, rendendolo il colore più facile da trattare. Altre tinte possono essere lavorate solo attraverso laser selezionati in base al tono del pigmento. I tatuaggi più piccoli richiedono meno impulsi, mentre quelli più grandi ne richiedono di più per rimuoverli. In entrambi i casi, per eliminare del tutto un tatuaggio, sono spesso richieste molte sedute e vari trattamenti. Dopo ogni visita, il tuo tatuaggio dovrebbe diventare progressivamente più chiaro.

La rimozione del tatuaggio attraverso la tecnica laser non è una procedura particolarmente fastidiosa o complicata e la maggior parte delle persone che si sottopone a questo metodo non ha bisogno di anestesia. A seconda della posizione del tatuaggio, però, potrebbe essere necessario applicare in anticipo una crema che serve da anestesia locale. Subito dopo il trattamento è consigliato invece un impacco di ghiaccio per lenire il rossore e alleviare la parte del corpo trattata. A volte potrebbe essere necessario spalmare una crema antibiotica o un unguento e un bendaggio per la protezione della porzione di pelle sottoposta all'intervento. Bisogna proteggere la zona anche dai raggi solari quando si è fuori, soprattutto durante la stagione estiva, quando l'indice UV è più elevato.

Il trattamento laser è spesso più sicuro di molte altre tecniche di rimozione del tatuaggio, come la dermoabrasione o la chirurgia, questo perché tratta selettivamente il pigmento del tatuaggio. Inoltre è una tecnica che determina pochissimi effetti collaterali. Molto raramente la tecnica laser crea infezioni, cicatrici o ipopigmentazione (pelle più pallida nella zona trattata). Tuttavia può succedere che il tatuaggio non venga completamente rimosso: alcuni colori (blu e nero, ad esempio) possono essere rimossi in modo più efficace di altri, perché rispondono bene al trattamento laser.

Quante sedute serviranno per rimuovere un tatuaggio

Come è stato suggerito precedentemente, bisogna sempre programmare una consulenza con un professionista qualificato che possa valutare il tatuaggio e consigliare sulla migliore tecnica di rimozione. Il numero delle sedute di cui si avrà bisogno per la rimozione dipende da una notevole quantità di fattori quali l'età del soggetto, le dimensioni del tatuaggio, i colori impiegati per la realizzazione dello stesso, la tonalità della pelle, la profondità del pigmento, etc.

Qual è il costo per la rimozione di un tatuaggio

Eliminare un tatuaggio può essere piuttosto dispendioso, anche se il costo dipende dalla tecnica che si decide di adottare. Il laser, che è considerata una pratica priva di pericoli, va orientativamente dai 250 ai 600 euro per ogni sessione. Il prezzo finale è determinato soprattutto dalla dimensione del tatuaggio e ovviamente dal numero di sedute che serviranno per la completa rimozione.

Note sull'autore: Anywaybio

Anywaybio non è solo un e-commerce di prodotti biologici, ma è anche il voler approfondire insieme a tutti voi,  tematiche attauali come lo sport, alimentazione e cosmesi! 

Tutte le informazioni presenti su Anywaybio.com hanno solo ed esclusivamente uno scopo puramente informativo. In nessun caso Anywaybio vuole sostituirsi alla visita specialista, anzi ne promuove e ne consiglia sempre una. L’utilizzo di tutte le informazioni presenti su Anywaybio, è sotto la responsabilità ed il controllo unico dell’utente. Il sito non è responsabile del contenuto e delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali Anywaybio.com può rimandare attraverso un link.

Company

  • Anywaybio di Castaldi Giuseppe
  • Via Peschiera, 4 80075 Forio
  • P.IVA. 08571781213
  • C.F. CSTGPP84P19E329N

I nostri Partner

About

  • Newsletter
  • Spedizioni Tempi e Costi
  • Chi Siamo
  • Informativa privacy
  • Termini di contratto
  • Privacy Policy
  • Cookie Policy
  • Catalogo