Estrattore o centrifuga qual è la differenza tra i due elettrodomestici?

Utilizzati entrambi per la preparazioni di succhi di frutta e di verdura, il loro utilizzo è completamente diverso, ed è qui che ne deriva la necessità di conoscere qual è la differenza tra estrattore e centrifuga.

La differenza tra estrattore e centrifuga:

Molte persone pensano che le due attrezzature da cucina siano lo stesso prodotto e che non ci sia differenza tra estrattore e centrifuga, in quanto entrambi sono in grado di produrre degli ottimi succhi. Se entrambi gli elettrodomestici, sposano uno stile di vita salature ed equilibrato, dobbiamo distinguere le due funzioni specifiche. La centrifuga lavora con delle lame, sminuzzando la frutta e la verdura immessa nel centrifugatore, mentre al contrario l'estrattore è privo di lame, ed il succo ottenuto è dato dall'azionamento di una coclea, ovvero di una vite che gira senza fine, in grado di spremere frutta e verdura.

Il funzionamento della centrifuga:

La frutta e la verdura immessa nella centrifuga viene tagliata in pezzi piccolissimi. La polpa ottenuta per effetto della forza centrifuga viene spinta verso i fori del setaccio dal quale esce il succo. Al interno del setaccio della centrifuga restano gli scarti, che vengono inviati in un apposito scomparto. Le centrifughe sono caratterizzate da motori estremamente potenti in grado di consumare anche fino a 1000 W, sopratutto quando si sceglie di acquistare una centrifuga di qualità. La grande potenza del motore, permette un tempo di lavorazione inferiore ai 2 minuti per ottenere il centrifugato. Gli scarti ottenuti della frutta e dalla verdura "passati" attraverso la centrifuga possono essere riutilizzati in diversi modi, che variano dallo smaltimento in compostiera per la preparazione di materiale fertile utile nei terreni, fino alla preparazione di numerose ricette. Quando si intende utilizzare gli scarti della frutta ottenuti dalla centrifuga, è bene sbucciarli. Questi potranno essere utilizzati per la preparazione di numerosi torte, nonché per la preparazione di ottime marmellate.

Quale frutta e verdura scegliere per la centrifuga?

A differenza dell'estrattore non tutta la frutta e la verdura sono adatti alla centrifuga. I vegetali che possono essere inseriti tranquillamente nel elettrodomestico sono quelli crudi, e possono essere inseriti anche quelli più duri come le carote, mentre non dovrebbero essere inserite le verdure a foglia, in quanto troppe ricche di fibre, e la frutta come le banane, l'avocado o i fichi in quanto contengono una bassa percentuale d'acqua e non permetterebbe di ottenere il succo.

Quanto costa una centrifuga?

Acquistare una centrifuga, come è possibile verificare in alto nella nostra pagina è davvero alla portata di tutti. Il costo di una centrifuga di media qualità, è intorno agli 80 euro, mentre con un budget introno ai 150 euro si può portare a in cucina una centrifuga di qualità alta.

Il funzionamento dell'estrattore a freddo

Il principio di funzionamento dell'estrattore a freddo è dato da una coclea che gira lentamente. La polpa viene spinta in un filtro dove vengono separate le fibre dal succo. Il motore dell'estrattore è inferiore in termini di Watt rispetto a quello della centrifuga, arrivando nei migliori casi a superare di poco i 200 W. Da ciò ne deriva che per ottenere il succo occorrono dai 5 ai 10 minuti. Gli scarti prodotti dall'estrattore di succo a freddo sono pochi, ed essenzialmente molto secchi. Ricchi di vitamine e sali minerali, possono essere utilizzati in cucina per la preparazione di ricette molto creative. Quando si intende utilizzare in cucina gli scarti dall'estrattore, è bene privarli preventivamente di semi e bucce. In particolare gli scarti ottenuti dall'estrattore sono utilizzati nella preparazione del latte vegetale. Come per la centrifuga gli scarti dell’estrattore possono essere messi in compostiera e successivamente essere utilizzati nel proprio orto.

Quale frutta e verdura utilizzare nell'estrattore?

Al contrario della centrifuga l'estrattore permette di realizzare una maggiore varietà di succhi. Infatti è possibile inserire sia la frutta a polpa molle come le arance, e i kiwi, sia frutta a polpa semidura come le mele. L’utilizzo dell’estrattore permette pertanto di ottenere dei succhi a partire da vegetali a bassa concentrazione di d'acqua come gli spinaci, o dalla frutta a bassa concentrazione di acqua come le banane e l'avocado. Quando si vuole preparare un estratto utilizzando questo genere di vegetali è preferibile inserire qualche frutto mollo come l’arancio.

Il costo di un estrattore a freddo?

Oggi è possibile acquistare facilmente in uno dei tanti shop on line un estrattore a freddo. Il costo medio da considerare non scende mai al sotto dei dei 150 euro e si può arrivare a spendere anche fino 1000 euro per l'acquisto di un estrattore professionale.

E' meglio l'estrattore o la centrifuga?

Come abbiamo visto fin ora la principale differenza tra centrifuga ed estrattore è il risultato finale. Quando si desidera ottenere un succo dalle qualità migliori, la miglior scelta è l'estrattore a freddo, anche in termini di consumo di vegetali in quanto produce meno scarti. A differenza dell'estrattore, la centrifuga oltre a costare notevolmente in meno, produce il succo in tempo notevolmente inferiore, ed è spesso consigliata a chi per la prima volta si immerge nel mondo delle centrifughe e e degli estratti.

Note sull'autore: Anywaybio

Anywaybio non è solo un e-commerce di prodotti biologici, ma è anche il voler approfondire insieme a tutti voi,  tematiche attauali come lo sport, alimentazione e cosmesi! 

Tutte le informazioni presenti su Anywaybio.com hanno solo ed esclusivamente uno scopo puramente informativo. In nessun caso Anywaybio vuole sostituirsi alla visita specialista, anzi ne promuove e ne consiglia sempre una. L’utilizzo di tutte le informazioni presenti su Anywaybio, è sotto la responsabilità ed il controllo unico dell’utente. Il sito non è responsabile del contenuto e delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali Anywaybio.com può rimandare attraverso un link.

Company

  • Anywaybio di Castaldi Giuseppe
  • Via Peschiera, 4 80075 Forio
  • P.IVA. 08571781213
  • C.F. CSTGPP84P19E329N

I nostri Partner

About

  • Newsletter
  • Spedizioni Tempi e Costi
  • Chi Siamo
  • Informativa privacy
  • Termini di contratto
  • Privacy Policy
  • Cookie Policy
  • Catalogo