Candida: curarla attraverso i rimedi naturali

Chi di noi non ha mai sofferto di candida? Di cosa si tratta? La candida è un’infezione dovuta da un fungo saprofita, denominato Candida Albicanas in grado di vivere in simbiosi con l’organismo umano, partecipando attivamente alla digestione degli zuccheri. Le infezioni causate da questo fungo sono in grado di svilupparsi in qualsiasi zona del nostro corpo, anche se principalmente colpiscono l’emisfero sessuale femminile.

In grado di svilupparsi principalmente il mondo femminile, durante l’età fertile e sessualmente attive, la candida è sopratutto nota per le infezioni, genitale femminile, ed è conosciuta meglio con il nome di candidosi vaginale. Capace di svilupparsi in qualunque zona del corpo quando la candida Albacans colpisce la zona orale, viene classificata con nome di candida mughetto.

Solo più raramente il fungo saporofita è in grado di coinvolgere le infezioni sub-cutane o sistemiche.

La candidosi è favorita da alcuni fattori, come l’abuso di medicinali di tipo antibiotico, stress intenso, contraccettivi orali alcolismo, tabagismo anemia ed inquinamento, ed i sintomi possono essere di vario genere a seconda della zona colpita. Ad esempio la candida vaginale è riconoscibile da un prurito intenso, perdite vaginali, forti dolori duranti i rapporti sessuali, ulcere perineale e difficoltà ad urinare.

Cosa mangiare con la candida?

I funghi patogeni della candida si insediano nell’intestino, e per questo motivo l’alimentazione è un fattore chiave nella cura del problema. Combattere la candida è possibile attraverso un’alimentazione corretta e bilanciata, e fortunatamente esistono diversi alimenti in grado di prevenirla e combatterla. Tuttavia non basta eliminare dalla nostra dieta alimenti come la cioccolata, i dolci e lo zucchero classico, bisogna limitare l’apporto di fruttosio presente nella frutta e nei succhi di frutta. Sono alimenti off topic tutte le bevande zuccherate ed alcoliche, i cibi affumicati, e quelli ricchi di conservati. Infine dalla tua dieta è importante eliminare aceto, pane e formaggi a pasta dura, per questo motivo farsi seguire da un nutrizionista può risultare di fondamentale importanza nella realizzazione di una dieta bilanciata quando si è affetti dalla candida.

Se esistono alimenti in grado di peggiorare la nostra candida, esistono alimenti capaci di migliorare il nostro stato di salute. Lo yogurt non zuccherato ad esempio è un alimento utilissimo per combattere la candida, grazie ai miliardi di batteri utili, rilasciati nel nostro intestino.

Non solo lo yogurt, tra gli alimenti più utili da utilizzare quando soffriamo di candida, troviamo tutti quegli alimenti anti-infiammatori. In particolare la curcuma, l’aglio ed i cibi fermentati come il miso ed il Kefir contribuiscono in un rapido miglioramento del nostro stato di salute.

La dieta migliore da seguire, quando si è affetti da candida è una dieta ricca di omega 3, presenti in nei pesci, il consumo di uova, carne magra, olio extravergine ed alcuni cereali integrali come il riso. Potrai inoltre inserire nella tua alimentazione tutte le verdure e le alghe, a patto che siano ben lavate.

In genere una dieta prescritta per curare la candida apporta i primi risultati dopo 4 settimane, anche se ciò potrebbe essere variare a seconda dello stato di salute generale del organismo.

Quando segui una dieta anti candida, durante le settimane potresti verificare la diminuzione dell’apporto glucidico complessivo, che potrebbe scendere al dei 60 grammi. Contestualmente i sintomi della candida potrebbero peggiorare, per questo è importante non impressionarsi e continuare nell’apporto terapeutico. Il peggioramento avviene principalmente per 2 motivi, sia perché il nostro organismo si abitua lentamente al nuovo regime alimentare, sia perché il nostro corpo viene letteralmente inondato dalle tossine dei microrganismi morenti.

Con il passare delle settimane, e con il relativo miglioramento, la dieta può divenire meno rigorosa, tuttavia per evitare recidive, è opportuno continuare a moderare il consumo di zuccheri semplici e carboidrati ad indice glicemico medio ed escludendo totalmente quelli ad indice glicemico alto.

Quanto dura la candida:

La durata dell’infezione della candida dipende principalmente dalla tempestività di diagnosi. Infatti i tempi di guarigione saranno decisamente più brevi se la diagnosi e la cura saranno tempestive. In genere un primo miglioramento è percepibile nell’arco di 1-2 settimane.

Candida rimedi naturali:

Curare la candida spetta ad un medico specialista, sopratutto se in fase avanzata. Tuttavia in linea del tutto generale ti possiamo informare che le creme utilizzate sono delle pomate antimicotiche, che sono appositamente prescritte dal medico.

Se soffri di candidosi recidiva, una volta definita la dieta con il tuo nutrizionista, ti suggeriamo di aggiungere nella tua dieta una serie di erbe. Queste erbe sono in grado di ridurre sia la durata del disturbo sia l’intensità.

Se proprio non vuoi rivolgerti ad un medico, per curare la candida puoi utilizzare una serie di rimedi naturali.

L’aloe sia in succo sia in gel è uno dei più potenti rimedi naturali per poter combattere la candida, grazie alle sue proprietà anti-fungine naturali. Se l’aloe gel è in perfetta per tener sotto controllo le manifestazioni esterne delle candida, l’aloe vera in succo è in grado di eliminare tutti i grassi e zuccheri presenti all’interno dell’intestino, favorendo la ricrescita dei batteri buoni.

Le creme realizzate con la calendula sono ricche di quercetina, un flavonoide in grado di combattere il prurito e il dolore della pelle. Inoltre la calendula è indicata per i rossori esterni della pelle.

L’olio tea tree possiede moltissime proprietà benefiche, ed è apprezzato per capacità di curare la candida, attraverso dei semplici lavaggi. Come utilizzarlo? Semplice, poche gocce di olio essenziale di tea tree vanno disciolte in acqua, ed effettuando dei lavaggi nella zona interessata del corpo. 

Come si trasmette la candida?

La candida è causata da un fungo saprofita, presente nel nostro organismo. Se non curata la candida può essere trasmessa attraverso dei rapporti sessuali non protetti. In linea del tutto generale si consiglia comunque di non aver rapporti sessuali quando si è affetti dal fungo!

Indumenti da indossare quando si soffre di candida:

Quando si è affetti dalla candida, anche l’abbigliamento può rivestire un ruolo importante nel processo di guarigione. Esistono infatti tessuti e tipologie di abbigliamento che favoriscono la proliferazione del fungo, nonché del peggioramento dell’infezione. E’ quindi importante evitare di indossare indumenti stretti, come jeans attillati. Anche gli indumenti sintetici, come i collant, contribuiscono ad aumentare proliferazione del fungo. L’abbigliamento da preferire che non dovrebbe essere sempre indossato è la biancheria intima, realizzati in cotone, in quanto il cotone è in grado favorire la traspirazione dell’aria.

Note sull'autore: Anywaybio

Anywaybio non è solo un e-commerce di prodotti biologici, ma è anche il voler approfondire insieme a tutti voi,  tematiche attauali come lo sport, alimentazione e cosmesi! 

Tutte le informazioni presenti su Anywaybio.com hanno solo ed esclusivamente uno scopo puramente informativo. In nessun caso Anywaybio vuole sostituirsi alla visita specialista, anzi ne promuove e ne consiglia sempre una. L’utilizzo di tutte le informazioni presenti su Anywaybio, è sotto la responsabilità ed il controllo unico dell’utente. Il sito non è responsabile del contenuto e delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali Anywaybio.com può rimandare attraverso un link.

Company

  • Anywaybio di Castaldi Giuseppe
  • Via Peschiera, 4 80075 Forio
  • P.IVA. 08571781213
  • C.F. CSTGPP84P19E329N

I nostri Partner

About

  • Newsletter
  • Spedizioni Tempi e Costi
  • Chi Siamo
  • Informativa privacy
  • Termini di contratto
  • Privacy Policy
  • Cookie Policy
  • Catalogo